twitter youtube facebook linkedin email
Connect with:

dal BIM in poi...

Mi è capitato di imbattermi nei giorni scorsi in questo video su YouTube,”Understand BIM in 1 minute“, capire il BIM in un minuto.

Al di là della piacevole grafica e dal tono leggero del video volevo proporre alcune riflessioni.

La prima è che il video è stato realizzato non da un produttore di software bensì da una delle più grandi aziende di costruzioni al mondo. Questo è il segno – se mai ce ne fosse bisogno – che il BIM è diventato parte del DNA delle aziende, almeno di quelle nel settore delle costruzioni.

E questo accade non solo all’estero: un paio di settimane fa mi è capitato di visitare una analoga azienda di costruzioni in Italia e mi hanno confermato che anche loro hanno il BIM all’interno dei loro processi.
In questo secondo caso però un dato è fondamentale per capire meglio la situazione: questa azienda, come anche altre aziende che ho avuto modo di incontrare negli ultimi tempi, lavora per lo più all’estero.

Il lavorare nei mercati esteri – specialmente nel settore delle grandi infrastrutture – è ovviamente quasi una scelta obbligata, dettata da molti fattori che sono davanti agli occhi di tutti: dalla crisi del mercato interno alla crescita di domanda nei paesi emergenti.

Ma questo porta ricadute positive anche qui in Italia, con professionisti qualificati che si “fanno le ossa” in situazioni anche disagiate all’estero ma riportano poi a casa un “know-how” di valore immenso, vista anche poi la strutturale mancanza di percorsi formativi.
E qui per “mancanza” parliamo soprattutto di “quantità”: sulla qualità dovremmo aprire un altro discorso (con tutte le offerte di corsi “BIM” che fioriscono in giro) e magari lo faremo un’altra volta.

Mi ha poi colpito una frase, una sorta di definizione di BIM semplice e completa: “share the same vision from design to usage”, condividere la stessa idea, dalla progettazione all’utilizzo dell’opera finita. Non credo si possa raccontare meglio il BIM con meno parole.

Un altro aspetto interessante è la triplice declinazione della “M” di BIM che viene data: model, modeling & management. Anche qui gli autori del video hanno dato il meglio di loro stessi in quanto a capacità di sintesi:

  • Model: il modello cioè i dati sui quali tutti gli attori operano
  • Modeling: cioè l’operazione di creazione del modello dati e quindi i processi di progettazione
  • Management: la gestione a tutto tondo, dalla progettazione all’utilizzo dell’opera

Non so cosa ne pensate voi ma secondo me merita un bell’applauso chi ha realizzato questo piccolo gioiello (o magari un più moderno “like”)

Featured Links

Stefano Toparini

Stefano si occupa da molti anni di BIM per le Infrastrutture nonché di reti tecnologiche e di gestione del territorio, con esperienze professionali maturate sia in Italia che all'estero. Lavora nella filiale Italiana di Autodesk Inc. da oltre 10 anni dopo esperienze in varie altre aziende di informatica e servizi nel mondo della progettazione e delle pubbliche amministrazioni.

1 Comment

View by:
Most Recent Oldest
  1. Avatarguidobonin

    0

    0

    Sono d’accordo (like!).
    Puoi immaginare quali spropositi circolino in giro e quale ignoranza…

'