twitter youtube facebook linkedin email
Connect with:

dal BIM in poi...

Rotatorie, Parcheggi e Analisi delle Traiettorie con Vehicle Tracking – 3 di 3

Dopo aver pubblicato due post dedicati rispettivamente alla progettazione delle rotatorie e agli stalli di parcheggio, oggi vorrei condividere con voi alcuni dettagli relativi alle funzionalità di AVT dedicate all’analisi delle traiettorie.  Tutte le funzioni si trovano nella parte iniziale della barra degli strumenti.

Come facilmente comprensibile, le traiettorie dei veicoli sono dipendenti dai veicoli stessi. Lo spazio di manovra di un’autovettura non è identico a quello di un autoarticolato o tanto meno a quello di un velivolo o di un tram. E’ sufficiente cliccare su Vehicle Tracking Library

per esplorare i veicoli già presenti nella libreria.

AVT dispone anche di mezzi per il trasporto eccezionale.

Una volta individuato il modello, dal tasto destro del mouse è possibile partire immediatamente con la simulazione della traiettoria.

Le simulazioni possono essere libere, ovvero basate sulla posizione del click del proprio mouse, o vincolate ad un angolo ben definito o vincolate a seguire un tracciato o una linea esistente.

Lavorando sugli snap disponibili lungo la traiettoria, è possibile cambiarne la geometria sempre in accordo alla reale cinematica del mezzo prescelto. Pochi clic e si adatta facilmente alle condizioni al contorno che si stanno analizzando.

Utilizzando contemporaneamente il modulo relativo alla progettazione delle rotatorie e quello dedicato all’analisi delle traiettorie, con AVT sarete in grado di progettare e verificare le geometrie molto più velocemente.

AVT è in grado di analizzare se la traiettoria simulata prevede delle interferenze ( o dei franchi di sicurezza molto bassi ) con la superficie scelta come riferimento di base o se il mezzo prescelto è in grado di muoversi o meno lungo una livelletta altimetrica.

Le tolleranze sono rintracciabili nell’Help di AVT.

AVT è uno strumento utilissimo anche come supporto alla progettazione degli aeroporti. Oltre alla simulazioni delle traiettorie dei velivoli, vi aiuterà ad individuare:

  • le Safety area, comprensive dei mezzi speciali collegati al posizionamento nella piazzola;
  • i jetblast per l’analisi delle aree di influenza dei motori a jet;

Qui un breve video.

Buon lavoro!

 

 

Notifiche via e-mail & RSS

Vuoi ricevere una e-mail
quando viene pubblicato un nuovo articolo?Inserisci qui il tuo indirizzo email:

  

Oppure utilizza il nostro feed RSS   RSS Feed "e;Dal BIM in poi"e;

Introduzione al BIM (EN)

Featured Links

Salvatore Macri`

La mia carriera lavorativa si è evoluta nel segno della passione per le tecnologie informatiche dedicate alla progettazione civile infrastrutturale e ai sistemi informativi geografici. Ad oggi la mia esperienza comprende un mix di esperienze attraverso l’evoluzione in differenti profili quali Topografo, Gis Specialist, Progettista e CAD Manager. Negli ultimi anni ho ricoperto il ruolo di BIM Specialist e BIM Manager occupandomi in particolare di assistere e affiancare i clienti nell’introduzione del processo BIM e prima ancora sull’impiego di AutoCAD Civil 3D su progetti relativi all’ingegneria civile in genere. Ho partecipato allo sviluppo del Country Kit della versione italiana di AutoCAD Civil 3D 2015 dedicandomi allo sviluppo degli elementi parametrici delle sezioni tipo con l’impiego di Autodesk Subassembly Composer e alla traduzione in italiano in qualità di SME per Autodesk InfraWorks 360 e parte di Autodesk Vehicle Tracking 2015.

0 Comments